Influencer Marketing Virality

VIRALITY BLOG

Trova Nuove Collaborazioni! Fai Crescere al meglio il tuo account Instagram ❤️

Guadagna Grazie A Virality

Leggi La Guida!

Scopri se l'Influencer Marketing è la scelta giusta per il tuo Brand.

Tutto quello che devi sapere per utilizzare Instagram per promuovere un’azienda e trovare nuovi clienti

Instagram è una delle piattaforme social, ad oggi, più popolari ed ogni impresa (seppur piccola) dovrebbe prendere in considerazione l’utilizzo della piattaforma. Dalle Instagram Stories ai post shoppable: Instagram lavora continuamente per implementare nuove feature al fine di aiutare gli imprenditori ad avere successo sul social network.

Se ancora non hai iscritto la tua azienda, sappi che non è troppo tardi per unirsi alla community ed iniziare a promuovere il tuo business per trovare nuovi clienti. Con la giusta strategia di marketing, qualsiasi azienda può promuovere prodotti e servizi, potenziare la notorietà del proprio marchio ed aumentare le vendite. Ed ecco una guida completa in cui abbiamo raccolto tutto quello che devi sapere sull’utilizzo per promuovere la tua attività.

Creazione di un account Instagram aziendale

Quando ti registri ad Instagram assicurati di creare un profilo aziendale. I profili aziendali hanno accesso a strumenti e funzionalità esclusive quali, per esempio, le ADS ed Insights.

Per convertire il tuo profilo in Instagram Business devi andare sul tuo profilo e premere le tre barre presenti nell’angolo in alto a destra. Quindi tocca Impostazioni e seleziona la voce “passa al profilo aziendale”. Per effettuare questo passaggio devi avere necessariamente una Pagina Facebook della tua attività.

Dopo aver creato il tuo account Instagram business, aggiungi dettagli sulla tua attività quali nome, username, immagine del profilo, URL del sito Web ed una breve biografia. Assicurati di includere le informazioni di contatto in modo che i tuoi follower possano connettersi con te, venire a trovarti presso la tua sede aziendale o chiamare un numero di telefono.

Come funziona Instagram: breve glossario social

Per capire Instagram come funziona è bene conoscere i termini che ruotano intorno a questo particolare ecosistema. Di seguito un breve glossario per diventare un ninja della piattaforma:

  • Bio: si riferisce alla sezione biografia nel tuo profilo. Le aziende possono anche utilizzare la propria biografia per includere un invito all’azione;
  • DM o Direct: gli utenti possono comunicare privatamente tra loro tramite messaggi diretti. Se un cliente ha un reclamo o una domanda, è consigliabile chattare con lui privatamente;
  • Filtri: utili a migliorare funzionalità e colori di un video o una foto;
  • Follow: quando segui un utente su Instagram vedrai i suoi contenuti all’interno della homepage dell’applicazione (feed). Puoi anche visualizzarne le Stories nella parte superiore del feed;
  • Hashtag: un hashtag Instagram viene utilizzato per mostrare a più persone un determinato scatto, anche al di fuori dei propri follower;
  • Highlight: sono i contenuti in evidenza che si possono mettere all’interno di un profilo Instagram ed appariranno appena sopra alla gallery;
Instagram highlights
  • Home: è il pulsante per accedere alla schermata iniziale, che è anche la sequenza temporale o feed. Qui si vedono tutte le foto ed i video delle persone che segui;
  • IG: IG è l’abbreviazione per Instagram;
  • Instagram handle: è il nome utente. Per menzionare qualcuno devi utilizzare il suo handle che inizia sempre con il simbolo @;
  • Instagram Stories: le storie sono una tra le funzionalità più popolari della piattaforma. Le immagini ed i video caricati in questa sezione scompaiono dopo 24 ore;
  • Tag: su Instagram si possono taggare gli utenti all’interno della caption di una foto, in bio o nelle Stories. Usa il simbolo @ per taggare qualcuno prima di pubblicare l’immagine.

Instagram come funziona per il business: i nostri suggerimenti

Tra post in feed, ADS e Instagram Stories non mancano i potenziali strumenti di marketing nella piattaforma. Ora che ti abbiamo spiegato come aprire il tuo profilo business e conosci la terminologia comune, ti spiegheremo come funziona Instagram per migliorare la presenza della tua azienda.

1. Aggiungi foto dall’aspetto professionale.

Instagram è una piattaforma di social per la condivisione di foto, quindi è importante condividere contenuti visivamente gradevoli.

Scatta foto, modificale e prenditi il ​​tempo necessario creare una griglia coerente su Instagram.

Instagram come funziona per il business

Per aggiungere una nuova foto tocca il pulsante della fotocamera nella parte inferiore dello schermo. Puoi scattare una nuova foto o selezionarne una dal rullino fotografico. Nella schermata successiva, ci sono più opzioni per personalizzare il tuo post: puoi aggiungere un filtro, taggare altri utenti, scrivere una didascalia e aggiungere una posizione.

2. Utilizza Instagram Stories

Instagram Stories è una delle funzionalità più popolari della piattaforma. Le foto ed i video scompaiono dopo 24 ore dalla loro pubblicazione. Instagram offre molti strumenti che semplificano la creazione di storie coinvolgenti e creative.

Qui puoi pubblicare video registrati, foto, video live, boomerang, testo di base, musica e molto altro. Puoi anche aggiungere stickers come posizione, temperatura, tag utente, hashtag, GIF, countdown e così via dicendo.

3. Video live Instagram

Oltre alle Instagram Stories, gli utenti possono trasmettere video in diretta come su Facebook. Puoi permettere ai tuoi utenti di dare un occhio dietro alle quinte della tua attività mostrando loro aspetti interessanti, anteprime sui prodotti o rispondere alle domande che gli utenti ti pongono attraverso i commenti.

Una volta che il video termina rimane nelle Instagram Stories per 24 ore. Se vuoi che un video rimanga nel tuo feed Instagram puoi scaricarlo ed effettuare l’upload, a patto che però sia della durata inferiore di un minuto. Diversamente puoi caricarlo sulla piattaforma IGTV, strettamente collegata ad Instagram.

4. Interagisci con gli altri utenti (potenzialmente interessati a seguirti)

Come in qualsiasi piattaforma di social media, su Instagram è importante interagire con i tuoi follower o potenziali tali. Ecco come:

  • Liking: il liking è un modo semplice per connettersi con altri utenti. Per mettere mi piace a una foto tocca due volte l’immagine o tocca il pulsante a forma di cuore sotto il post;
  • Commenti: accanto al pulsante Mi piace è presente un pulsante di commento. Basta toccarlo e l’app ti porterà alla pagina dei commenti per quella foto, ovvero una casella di testo in cui puoi inserire ciò che vuoi dire;
  • Mention: come per Twitter, anche su Instagram puoi utilizzare il simbolo @ e taggare gli altri utenti nei commenti;
  • Tagging: Instagram consente di aggiungere tag prima di pubblicare contenuti. Per farlo, fai tap sulla voce “aggiungi tag” prima di condividere la tua foto, quindi tocca il punto in cui desideri aggiungere un tag. Digita il nome della persona per cercare il suo account e clicca su OK;
  • Direct Message: per accedere ad Instagram Direct vai sulla pagina iniziale e tocca il pulsante nell’angolo in alto a destra. Da qui puoi inviare messaggi istantanei privati, foto, video ed audio ad altri utenti. Per inviare un nuovo DM, tocca il pulsante + nell’angolo in alto a destra e seleziona la persona a cui vuoi scrivere. Dopo aver inviato il primo messaggio, tu e i destinatari potrete scrivervi reciprocamente.

Facebook, azienda proprietaria di Instagram, permette di integrare i DM su Facebook Messenger, in modo da avere tutto su un’unica piattaforma. Un suggerimento utile per semplificare la relazione con i tuoi follower.

5. Promuoviti con la pubblicità a pagamento

Come su tutti i canali social, anche su Instagram le aziende hanno la possibilità di promuoversi con annunci a pagamento. Come spiegato in maniera approfondita in un nostro precedente articolo dedicato ad Instagram ADS, sulla piattaforma esistono diversi formati pubblicitari:

  • Annunci fotografici: sembrano normali post nel feed, ma hanno un’etichetta che li contrassegna come contenuto sponsorizzato. Hanno spesso un pulsante di Call to Action che li spinge a compiere una determinata azione;
  • Annunci video: stessa cosa degli annunci fotografici, ovvero sembrano video in feed ma hanno un’etichetta “Sponsorizzato” in alto sotto lo username;
  • Annunci carosello: questi annunci sembrano identici a quelli fotografici, ma presentano più foto che gli utenti possono scorrere.

Tutti questi formati vengono visualizzati in feed o nel posizionamento Instagram Stories.

6. Vendi i tuoi prodotti su Instagram

Nel mese di maggio 2018, Instagram ha aggiunto una funzione di pagamento diretto in-platform solo per utenti e brand selezionati negli Stati Uniti. Ora sembra che il checkout per Instagram stia arrivando a tutti gli utenti statunitensi e che presto si diffonderà su base globale.

Questa nuova feature potrebbe avere un grande impatto per le vendite dei brand, anche di quelli medio-piccoli. Con la funzione checkout, infatti, gli utenti possono acquistare su Instagram senza uscire dalla piattaforma per il pagamento. Tutto ciò che sarà richiesto per completare la transazione sarà nome, indirizzo e-mail, informazioni di fatturazione ed indirizzo di spedizione.

Facebook, la società madre di Instagram, salverà poi questi dati per transazioni future. Gli utenti possono pagare tramite Visa, Mastercard, American Express, Discover e PayPal.

Attualmente le piccole e medie imprese possono già trarre vantaggio dai post shoppable per vendere prodotti tramite la piattaforma. È sufficiente creare un catalogo prodotti collegato al proprio account, taggare il prodotto presente in foto e attirare i tuoi utenti!

Ovviamente, per creare dei post di questo tipo dovrai avere un account aziendale e i beni fisici venduti dalla tua azienda dovranno essere conformi al contratto ed alle politiche commerciali di Instagram.

Altri consigli utili per la tua strategia aziendale Instagram

Per ottenere il massimo dal tuo account Instagram, oltre ai consigli che ti abbiamo fornito sopra, tieni ben a mente anche i successivi suggerimenti:

Occhio ai link

I link riportati in caption, ovvero nella descrizione di un post Instagram, non sono cliccabili. L’unico luogo dove puoi condividere un link funzionante che porta gli utenti ad un sito web è quello della bio del tuo profilo.

Non condividere gattiny… Anche se fanno engagement

Assicurati che i tuoi post siano sempre correlati al tuo core-business. Può certo essere allettante condividere foto di gattini solo perché sono super popolari sulla piattaforma, ma se la tua attività non ha nulla a che vedere con il settore pet, pubblicare questa tipologia di post può confondere i tuoi follower.

Lancia contest online e rispetta la normativa italiana

Per lanciare un concorso a premio, ovvero una qualsiasi attività promozionale che prevede la messa in palio di premi dedicati ai partecipanti, è necessario seguire l’iter burocratico previsto dal d.P.R. 430/2001 e dai successivi aggiornamenti delle FAQ ministeriali. Nello specifico è necessario:

  1. Redigere un Regolamento ufficiale del concorso, nel quale dovranno essere indicati i soggetti promotori, la durata, l’ambito territoriale, le modalità di svolgimento, la natura, il valore indicativo dei premi messi in palio ed il termine di consegna degli stessi. Infine, dovranno essere indicati obbligatoriamente i dati delle Onlus alle quali si devolveranno tutti i premi non assegnati;
  2. Versare una cauzione a garanzia dei premi promessi mediante fidejussione bancaria o assicurativa, oppure mezzo deposito in denaro o in titoli di Stato presso la Tesoreria provinciale dello Stato;
  3. Effettuare la comunicazione di inizio svolgimento al Ministero dello Sviluppo Economico attraverso la compilazione del modulo online PREMA CO/1, al quale dovrà essere tassativamente allegata copia del Regolamento e versamento della cauzione entrambi firmati digitalmente;
  4. Contattare un Notaio od un funzionario della Camera di Commercio di competenza per la redazione dei verbali di chiusura e di assegnazione dei premi.

Esistono però delle eccezioni per le quali non sarà necessario effettuare l’iter burocratico:

  • Concorsi nei quali i premi sono costituiti da oggetti di minimo valore (ovvero assimilabile ad un calendario, lapis o bandierina), purché ogni partecipante non abbia la possibilità di ricevere più di un premio nel corso dell’anno solare e non vi sia alcun obbligo di acquisto;
  • concorsi indetti esclusivamente per la produzione di opere letterarie, artistiche o scientifiche, nonché per la presentazione di progetti o studi commerciali/industriali;
  • manifestazioni in cui i premi siano destinati ad enti o istituzioni pubbliche che abbiano finalità sociali e benefiche.

Inoltre, a meno che non si rientri nelle eccezioni normative, i concorsi a premio non possono essere svolti direttamente su Instagram. La normativa richiede esplicitamente che i server di raccolta dati dei partecipanti si trovino su suolo italiano, oppure se su suolo straniero deve essere attivato un sistema di mirroring, ovvero di trasmissione in tempo reale degli stessi su territorio italiano. Poiché i server Instagram si trovano negli Stati Uniti, ecco che diventa necessario appoggiarsi ad una piattaforma esterna per il lancio del concorso.

Infine, solo i soggetti regolarmente iscritti al Registro delle Imprese, e non i privati seppur in possesso di Partita IVA, possono organizzare un concorso a premio online in Italia. Questo significa che blogger ed influencer possono essere semplice veicolo di promozione di un contest il cui soggetto promotore è un’azienda e non diretti organizzatori (a meno che non si rientri nelle eccezioni normative).

Appoggiati ad influencer per promuovere la tua azienda

Gli influencer sono persone che hanno un grande seguito su Instagram, soprattutto in termini di coinvolgimento dei propri follower. Per questo, sempre più aziende fanno uso dell’influencer marketing: per promuovere, in maniera assolutamente naturale, i propri prodotti su una follower-base molto più ampia.

valina Instagram

Questi post, in genere, sono molto sottili e non sembrano annunci pubblicitari. Lato influencer è però importante aggiungere #adv quando si tratta di partnership.

E ora sei pronto per trovare nuovi clienti con Instagram Business?

Oggi ti abbiamo dato numerosi consigli per iniziare ad utilizzare Instagram for Business. Ti abbiamo spiegato il glossario e ti abbiamo fornito degli spunti interessanti per comprendere le funzionalità della piattaforma ai fini aziendali.

Sii creativo, testa ed analizza e non dimenticarti di utilizzare una sana strategia (che non è quella di comprare i follower) per diventare un esperto della piattaforma. In bocca al lupo!

Virality

Entra Nel Gruppo Privato Facebook

Ogni settimana Tips su: aumentare Follower, migliorare engagement e le tue insight.

Riceverai anche la nostra guida completa per ottenere il massimo da Instagram

Virality S.R.L. | P.IVA: 03674781202 | C.F. 03674781202 | REA: BO - 537872 | C.S. 11.764,71 (I.V.) | Via Isonzo 55 | Casalecchio di Reno | Bologna | Italia | Privacy Policy